“Pina… cucina con amore” – 45° ricetta: Mezzi paccheri con pomodorini e finocchietto selvatico su Crema di ceci e peperoncino

Mezzi paccheri con pomodorini e finocchietto selvatico su Crema di ceci e peperoncino
Serves 4
Stampa
Total Time
45 min
Total Time
45 min
Ingredienti
  1. 1/2 chilo di mezzi paccheri rigati
  2. 15 pomodorini piccadilly maturi
  3. 2 cucchiai conventrato doppio di pomodoro
  4. 2 acciughe sott'olio
  5. 1 spicchio di aglio
  6. 1 bustina pinoli
  7. 1 mazzetto di finocchietto selvatico
  8. olio evo q.b.
  9. 200 gr pangrattato
Crema di ceci
  1. • 3 boccette di ceci precotti
  2. • 1 spicchio di aglio
  3. • 1 cuore di dado vegetale
  4. • 1 foglia di alloro
  5. • 5/6 aghi di rosmarino
  6. • 1/2 cucchiaino raso di bicarbonato di sodio
  7. • olio evo
  8. • sale q.b.
  9. • pepe q.b.
  10. • peperoncino q.b.
Crema di ceci
  1. scolare e sciacquare i ceci.
  2. In una capiente padella mettere: olio, aglio intero, rosmarino, cuore di dado, alloro. Lasciare insaporire l’olio con gli aromi inseriti per qualche minuto, aggiungere i ceci scolati e lavati, aggiustare di sale, aggiungere il peperoncino. coprire con acqua sino a superare i ceci di circa 7 cm, portare a bollore ed aggiungere il bicarbonato.
  3. Coprire e lasciare cuocere per circa 45 minuti, girando ogni tanto, (agg un po' di acqua nel caso dovesse asciugarsi). A fine cottura frullare con un frullatore ad immersione, se restassero grumi setacciare con un colino a rete. Mettere da parte.
  4. Cuocere i mezzi paccheri in acqua salata.
  5. Nel frattempo preparare il sugo: in una padella, che dovrà poi contenere la pasta, versare l'olio, aggiungere l'aglio e le acciughe; non appena quest'ultime saranno sciolte agg. i pomodorini tagliati in 4 pezzetti, il concentrato, il finocchietto selvatico sminuzzato, e lasciare cuocere circa 20/30 minuti, semicoperto (fig.1).
  6. Tostare i pinoli in un padellino girandoli continuamente per un paio di minuti.
  7. Tostare il pangrattato in una padella su fuoco dolce girando con un cucchiaio sino a doratura.
  8. Scolare la pasta, mantecarla in padella con il sugo preparato.
  9. Impiattare: versare sul piatto un mestolo di crema di ceci caldo. Aggiungere la pasta con sopra i pinoli tostati ed un cucchiaio abbondante di pangrattato tostato.
Note
  1. CONSIGLI: la crema di ceci può essere preparata con largo anticipo. Nell'impiattamento può essere aggiunta una spolverata di scorza di limone grattugiato.
C.R.A.L. Città Metropolitana di Messina https://www.cralprovme.it/

Fig. 1

“Pina… cucina con amore” – 42° ricetta: “Ruote estive”

Ruote estive
Serves 6
Stampa
Preparazione
15 min
Preparazione
15 min
Ingredienti
  1. ½ chilo pasta formato ruote
  2. 1 zucchina media
  3. 1 scatoletta di tonno grande
  4. 12 pomodorini piccadilly
  5. 1 cucchiaio di capperi
  6. 3/4 filetti acciughe sott’olio
  7. 100 gr provoletta dolce
  8. 40 gr parmigiano
  9. 50 gr pecorino romano
  10. glassa di aceto balsamico q.b.
  11. 10 foglie di basilico
  12. 1 spicchio di aglio
  13. origano q.b.
  14. 50 gr circa di olio evo
  15. sale q.b.
Istruzioni
  1. Prendere una boule grande, dovrà successivamente contenere anche la pasta.
  2. Tagliare a pezzetti piccoli i pomodori, metterli nella boule, aggiungere l’olio, il parmigiano, il pecorino, i capperi, 7 foglie di basilico spezzettate, la provoletta a tocchetti, il tonno, l’aglio, un filo di glassa e l’origano (fig.1). Lasciare riposare il composto in frigo per almeno un paio di ore.
  3. Tagliare la zucchina a rondelle sottili servendosi della mandolina (fig.2) ed inserirle nella pentola dove avremmo messo l’acqua per cuocere la pasta.
  4. Portare l’acqua, insieme alle zucchine a bollore (fig.3), e calare la pasta.
  5. Nel frattempo prendere una padella, metterla su fuoco dolce qualche minuto con un po di olio e le acciughe, appena quest’ultime saranno sciolte, spegnere.
  6. Scolare la pasta insieme alle zucchine, saltarla per qualche minuto nella padella con le acciughe e versarla nella boule con il composto precedentemente preparato, avendo cura di togliere l’aglio e di aggiustare di sale.
  7. Servire con qualche foglia di basilico ed un filo di olio.
Note
  1. Consiglio: il composto di pomodorini può essere preparato al mattino presto per tenerlo in frigo un tempo maggiore. Il sale va aggiunto all’ultimo. Se vi piace potete aggiungere al piatto finito una spolverata di scorza di limone grattugiata.
C.R.A.L. Città Metropolitana di Messina https://www.cralprovme.it/

“Pina… cucina con amore” 37° ricetta: “Frittelle di Zucchine con pomodorini, capperi di Salina e salsina di pesto di pistacchio di Bronte”

Frittelle di Zucchine con pomodorini, capperi di Salina e salsina di pesto di pistacchio di Bronte
Serves 5
Antipasto
Stampa
Total Time
40 min
Total Time
40 min
Ingredienti
  1. 4 zucchine medie
  2. 1 spicchio di aglio
  3. Olio evo q.b
  4. Pangrattato q.b
  5. 1 uovo
  6. Parmigiano q.b.
  7. Sale
  8. Pecorino romano q.b.
  9. Basilico 2 foglie
  10. Farina di semola q.b.
  11. Olio di semi di arachide x friggere
Per il contorno
  1. ½ chilo pomodorini piccadilly
  2. 2 cucchiai capperi di Salina
  3. Origano fresco q.b.
  4. Basilico q.b.
  5. Pesto di pistacchio 3 cucchiai
  6. 2 cucchiai panna da montare o una noce di burro
Istruzioni
  1. Mondare e tagliare le zucchine a cubetti.
  2. In una capiente padella mettere olio evo, 1 spicchio di aglio intero sbucciato (che poi leverete), e lasciare rosolare circa 2 minuti. Aggiungere le zucchine (fig.1), ½ bicchiere di acqua e cuocere con il coperchio per circa mezz’ora, fino a quando le zucchine non risulteranno morbide ed asciutte.
  3. Togliere dal fuoco, lasciare intiepidire, agg. il pangrattato, il basilico spezzettato, l’uovo, il sale, il parmigiano ed il pecorino (fig.2).
  4. Amalgamare l’impasto prima con un cucchiaio di legno e poi con le mani, sino ad ottenere un composto consistente, mettere in frigo 1 oretta. (fig.3)
  5. A questo punto aiutandosi con le mani, preparare le frittelle, passarle nella semola (fig.4) e friggerle in olio ben caldo.
  6. Servire calde con contorno di una insalata di pomodorini, basilico, capperi, origano e la crema di pesto di pistacchio preparata mischiando in una ciotolina il pesto con la panna o con un po’ di burro sciolto al microonde (fig.5).
Note
  1. L’impasto delle frittelle può essere preparato il giorno prima. Sono ottime anche con un semplice contorno di carote e mais.
C.R.A.L. Città Metropolitana di Messina https://www.cralprovme.it/

“Pina… cucina con amore” 36° ricetta: “Cous Cous con polpettine di Spada al finocchietto selvatico”

Cous Cous con polpettine di Spada al finocchietto selvatico
Serves 6
Primo piatto
Stampa
Preparazione
40 min
Cottura
30 min
Total Time
1 hr 10 min
Preparazione
40 min
Cottura
30 min
Total Time
1 hr 10 min
Ingredienti
  1. Per il cous cous
  2. • 500 gr cous cous
  3. • 500 gr acqua
  4. • 20 gr burro
  5. • Sale
Per il sugo al finochietto selvatico
  1. • 600 gr di pesce spada a fette spesse (anche surgelato)
  2. • 1 lt e ½ salsa di pomodoro
  3. • 1 mazzetto finocchietto selvatico (fresco o lessato)
  4. • 2 spicchio aglio
  5. • 5 filetti di acciughe sott’olio
  6. • Olio evo
  7. • Sale e pepe
  8. • Pangrattato q.b.
  9. • Parmigiano q.b.
  10. • Pecorino romano q.b.
  11. • 2 uova
  12. • Olio di arachidi
Per l’impiattamento
  1. • scorza di 1 limone grattugiata
Istruzioni
  1. In una padella mettere olio , aglio, pescespada, sale, pepe, coprire e cuocere per circa 15 minuti.
  2. A cottura ultimata eliminare la pelle, sbriciolare con le mani lo spada in una ciotola, agg l’olio di cottura tramite un colino a rete, il pangrattato, le uova, il parmigiano, il pecorino, il sale, impastare sino ad ottenere il tipico impasto morbido, ma compatto delle polpette (fig.1).
  3. Formare con le mani delle polpettine della grandezza di una noce, friggerle in olio di arachidi caldo e metterle da parte (figg.2 e 3).
  4. In una capiente padella a bordi alti, versare olio evo , mettere lo spicchio di aglio e le acciughe, scioglierle aiutandosi con un cucchiaio di legno.
  5. Aggiungere le punte del finocchietto tagliato a pezzetti piccoli e la salsa di pomodoro, aggiustare di sale e pepe. Portare a cottura per circa 20/30 minuti (fig.4).
  6. Inserire nella salsa le polpettine fritte 10 minuti prima di spegnere.
  7. Mettere la casseruola sul gas con 250 ml di acqua salata ed il burro.
  8. Raggiunta l’ebollizione spegnere e versare il cous cous. Girare per qualche minuto servendosi di una forchetta. Ricoprire e lasciare per 10 minuti. Trascorso il tempo riaprire la pentola e sgranare ancora un po’ il cous cous, se è il caso agg un po’ di olio evo. Condire con il sugo preparato.
  9. Impiattare singolarmente o in un piatto da portata o nell’apposita couscousiera con sopra la scorza del limone grattugiata. Servire caldo.
Note
  1. Consigli: le polpettine di pescespada sono buone anche fritte con contorno di una insalatina croccante. Lo stesso sugo può essere utilizzato per condire la pasta.
C.R.A.L. Città Metropolitana di Messina https://www.cralprovme.it/

“Pina… cucina con amore” – 33° ricetta: “Riso venere al finocchietto selvatico con zucchine gamberetti e pomodorini confit”

Riso venere al finocchietto selvatico con zucchine gamberetti e pomodorini confit
Serves 6
Primo piatto
Stampa
Preparazione
30 min
Cottura
1 hr
Total Time
1 hr 30 min
Preparazione
30 min
Cottura
1 hr
Total Time
1 hr 30 min
Ingredienti
  1. 1 pacchetto di riso venere
  2. 2 zucchine medie
  3. 400 gr gamberetti sgusciati o surgelati
  4. 2 mazzetti di finocchietto selvatico
  5. 1 cipolla
  6. 2 spicchi di aglio
  7. 2 acciughe sott’olio
  8. 20 pomodorini piccadilly
  9. mandorle a scaglie (facoltative)
  10. zucchero di canna q.b.
  11. aromi vari (timo origano basilico)
  12. sale, pepe, olio evo
Istruzioni
  1. In una capiente casseruola mettere il riso a bollire in acqua salata per circa 40 minuti.
  2. Scolare, condire con un filo di olio e mettere da parte.
  3. Accendere il forno a 160°.
  4. Tagliare nel senso della lunghezza i pomodorini, levare i semi, ed adagiarli, rivolti verso l’alto, su una leccarda da forno rivestita con carta forno oleata.
  5. Preparare un trito con gli aromi e ½ spicchio di aglio. Porre il trito su ogni pomodorino, agg l’origano, un velo di zucchero di canna ed un filo di olio (fig.1).
  6. Infornare per 1 ora e 20 min, sino a caramelizzazione (fig. 2).
  7. In una padella grande mettere l’olio, la cipolla tritata, le acciughe e l’aglio tagliato finemente. Lasciare imbiondire, aggiungere le zucchine tagliate a tocchetti, le punte del finocchietto spezzettate, sale e pepe q.b. ed un bicchiere di acqua (fig. 3).
  8. Coprire e stufare a fuoco dolce per circa mezz’ora, fino ad assorbimento dell’acqua. Quasi a fine cottura inserire i gamberetti freschi, lasciandone qualcuno per l’impiattamento, (se si utilizzano quelli congelati metterli per pochi minuti in un padellino senza agg. acqua).
  9. Cuocere il sughetto ancora per 5 minuti, agg. il riso ed amalgamare tutti gli ingredienti. A questo punto si è pronti per impiattare, come in foto copertina o come la nostra fantasia ci detta.
Note
  1. Consiglio: tutte le preparazioni possono essere cucinate prima. Alla fine rimarrà solo l’assemblamento in padella degli ingredienti e l’impiattamento. Il piatto risulta ottimo anche se preparato con un buon riso carnaroli.
C.R.A.L. Città Metropolitana di Messina https://www.cralprovme.it/