“Pina… cucina con amore!” – 27° ricetta: “Torta con crema di pistacchio in base croccante”

Torta con crema di pistacchio in base croccante
Stampa
Preparazione
30 min
Preparazione
30 min
Ingredienti
  1. 2 pacchetti di biscotti secchi tipo oro saiwa
  2. 100 gr burro
  3. ½ lt latte intero
  4. 1 boccetta di crema di pistacchio
  5. pistacchio in polvere q.b.
  6. 2 tuorli di uovo
  7. 50 gr farina 00
  8. 40 gr zucchero
  9. cacao amaro q.b.
  10. cuoricini di cioccolato
  11. mandorle a lamelle q.b.
Istruzioni
  1. Polverizzare i biscotti servendosi di un frullatore o porli tra due fogli di carta forno e schiacciarli con un mattarello.
  2. Sciogliere il burro, unirlo ancora caldo, ai biscotti sbriciolati. Creare, aiutandosi con le mani un composto umido ed omogeneo.
  3. Foderare una teglia rotonda con carta da forno, inumidita, strizzata ed asciugata. Versare dentro i biscotti ed appiattirli aiutandosi con il dorso di un cucchiaio sino a creare la base della torta (fig.1). Mettere in frigo per 30 minuti.
  4. Nel frattempo preparare la crema al pistacchio.
  5. In una ciotolina sbattere i tuorli con lo zucchero agg. a pioggia la farina ed a filo il latte intiepidito, versare in un pentolino e porre a cuocere su gas dolce mescolando sempre. Al primo bollore spegnere e fuori dal fuoco sempre mescolando, agg la crema di pistaccho e qualche cucchiaio di pistacchio in polvere. Lasciare raffreddare completamente.
  6. Uscire dal frigo la base della torta, versare sopra la crema FREDDA (fig.2).
  7. Decorare come foto copertina, servendosi di un coppa pasta che posizioneremo al centro della torta. All’interno del coppa pasta metteremo il pistacchio in polvere, mentre all’esterno, servendoci di un colino a rete decoreremo con il cacao. Qualche cuoricino di cioccolato e qualche lamella di mandorle completerà la nostra decorazione. Prima di servire tenere in frigo per almeno 5 ore.
Note
  1. CONSIGLIO: questa torta si gusta meglio se preparata il giorno prima.
C.R.A.L. Città Metropolitana di Messina https://www.cralprovme.it/

Pina… cucina con amore – 19° ricetta: “Mini apple pie con gelato alla cannella”

"Mini apple pie con gelato alla cannella"
Serves 4
Delizioso dessert
Stampa
Preparazione
25 min
Cottura
30 min
Total Time
55 min
Preparazione
25 min
Cottura
30 min
Total Time
55 min
Ingredienti
  1. 1 rotolo pasta brise
  2. 3 mele renette
  3. 5 cucchiai di zucchero
  4. 20 gr burro
  5. Il succo di ½ limone
Per il gelato alla cannella
  1. 1 conf. gelato da 400 gr gusto panna o fiordilatte
  2. 1 cucchiaio colmo crema di cannella
  3. Cannella in polvere q.b.
Per decorare
  1. Zucchero a velo q.b.
  2. Stecca cannella (facoltativa)
Utensili
  1. contenitori cuki monoporzione
per il gelato alla cannella
  1. prelevare dalla vaschetta circa metà gelato, porlo in una ciotola con la crema di cannella ed una generosa spolverata di cannella in polvere (fig1). Mescolare sino ad ottenere un composto omogeneo (fig.2). porre in freezer.
per l’apple pie
  1. Lavare le mele, sbucciarle e tagliarle a tocchetti. (fig.3)
  2. mettere su fuoco dolce una padella con lo zucchero ed il burro, mescolare un paio di minuti ed aggiungere le mele a tocchetti, tenere sul fuoco sempre mescolando altri 4/5 minuti, spegnere e spostarle in un piatto a raffreddare. (fig.4).
  3. Accendere il forno a 180°.
  4. Srotolare la pasta brise’ su un piano di lavoro, porre il contenitore capovolto (fig.5) sulla pasta e tagliare intorno 4 dischetti a filo e 4 distanziandosi di di 2 cm, servendosi di una rondella taglia pasta o un coltello.
  5. Dividere le mele dal loro succo.
  6. Rivestire i contenitori con i dischi piu grandi (fig.6). porre all’interno le mele raffreddate senza liquido, chiudere con i dischi più piccoli pizzicando tutto intorno e creando sopra una croce per la fuoriuscita del vapore (fig.7)
  7. Infornare per circa 30 minuti in forno ventilato sino a doratura della crosta superiore.
  8. Lasciare raffreddare i tortini un quarto d’ora,, uscirli dagli stampini. Se avete difficoltà tagliate intorno con una forbice il contenitore.
Impiattamento
  1. servire l’apple pie tiepido con accanto il gelato ed un bicchierino con il succo di mela, che verrà versato all’interno del tortino, decorare con zucchero a velo, un po di cannella e stecca di vaniglia.
Note
  1. Consiglio: l’apple pie va servito sempre tiepido, si puo preparare prima e scaldare 25 secondi in microonde o qualche minuto in forno. Se non vi piace il gelato alla cannella potete accompagnarlo con gelato alla vaniglia.
C.R.A.L. Città Metropolitana di Messina https://www.cralprovme.it/

“Pina… cucina con amore” – 17° ricetta: “Ciambella soffice”

Ciambella soffice
Dolce
Stampa
Preparazione
15 min
Cottura
30 min
Total Time
45 min
Preparazione
15 min
Cottura
30 min
Total Time
45 min
Ingredienti
  1. 350 gr farina (250gr farina 00 e 100 di fecola di patate)
  2. 3 uova
  3. 180 gr zucchero
  4. 1 yogurt alla vaniglia
  5. ½ bicchiere di yogurt di olio evo
  6. 1 bicchiere yogurt di latte
  7. 1 bustina vaniglina
  8. 1 bustina lievito per dolci
  9. Un pizzico di sale
  10. 2 cucchiai di uvetta passa (facoltativi)
  11. Succo e scorzetta grattugiata di ½ limone
Istruzioni
  1. Accendere il forno a 180°.
  2. Imburrare ed infarinare una teglia a forma di ciambella (fig.1)
  3. Mettere l’uvetta passa in ½ bicchiere di acqua tiepida e vino
  4. Montare per qualche minuto, con uno sbattitore elettrico le uova intere con lo zucchero (fig.2).
  5. Aggiungere tutti gli altri ingredienti tranne il lievito (fig.3), sbattere sino ad ottenere un composto liscio ed omogeneo.
  6. Incorporare, mescolando, la bustina di lievito con un colino (fig.4), agg. l’uvetta passa asciugata e leggermente infarinata.
  7. Versare il composto nella teglia (fig.5) ed infornare per 30 minuti. Prima di sfornare fare la prova dello stecchino (inserirlo nella torta se esce asciutto, è pronta).
Note
  1. Consiglio: la ciambella è ottima per una buona e sana colazione. Per gustarla come dessert si può aggiungere sopra la salsa di cioccolato descritta nella 4° ricetta.
C.R.A.L. Città Metropolitana di Messina https://www.cralprovme.it/
Fig. 1

Fig. 1

Fig.2

Fig.2

Fig.3

Fig.3

Fig.4

Fig.4

Fig.5

Fig.5

“Pina… cucina con amore” – 11° ricetta: “Sfincette di riso messinesi”

Sfincette di riso messinesi
Serves 8
Dolce tradizionale messinese
Stampa
Total Time
30 min
Total Time
30 min
Ingredienti
  1. 400 gr di riso per timballi o arancini
  2. 1 lt latte
  3. Scorza grattugiate di un’arancia
  4. 1 pizzico sale
  5. 180 gr Farina 00 più quella per infarinare
  6. 100 gr di zucchero piu quello per decorare
  7. Cannella q. b.
  8. 1 cucchiaio crema di limoncello (facoltativo)
  9. 1 fialetta di aroma all’arancia
  10. 1 bustina vaniglina
  11. ½ bustina di lievito per dolci
  12. Olio di semi di arachide per friggere
Istruzioni
  1. In una pentola mettere latte, riso, un pizzico di sale e la scorza d'arancia grattugiata. Porre sul fuoco al minimo girando spesso, lasciare che il riso assorba tutto il latte. A cottura ultimata, fuori dal fuoco, aggiungere tutti gli altri ingredienti e mescolare bene. (fig.1)
  2. Lasciare raffreddare completamente il riso. Preparare un tagliere infarinato, dove far rotolare le sfincette, create compattando il riso con le mani, dando la forma di piccoli cilindri. Friggere le sfincette infarinate in olio ben caldo.
  3. Scolare su carta assorbente e poi far rotolare dentro lo zucchero semolato. Servire le sfincette calde, tiepide, fredde. Sono buone in ogni modo.
Note
  1. Le sfincette sono un tipico dolce messinese; si può dare un tocco di originalità servendoli con della salsa di cioccolato (vedi ricetta “semifreddo al caffè”).
C.R.A.L. Città Metropolitana di Messina https://www.cralprovme.it/
Fig. 1

Fig. 1

“Pina… cucina con amore” 10° ricetta: “Cup cake con frosting al cioccolato”

Cup cake con frosting al cioccolato
Delizioso dolce
Stampa
Total Time
40 min
Total Time
40 min
Ingredienti
  1. 120 gr burro ammorbidito a temperatura ambiente
  2. 120 gr farina 00
  3. 120 gr zucchero
  4. 1 cucchiaino colmo di lievito per dolci
  5. 2 uova
  6. 100 ml di latte
  7. Scorza grattugiata di un limone
  8. Semi di una bacca di vaniglia o bustina di vaniglina
  9. 12/15 pirottini di carta per cup cake
Per il frosting al cioccolato
  1. 200 ml di panna
  2. 2 cucchiai di nutella
  3. 2 cucchiai cacao amaro in polvere
  4. 50 gr zucchero
  5. 2 fogli di gelatina
Per decorare
  1. Gocce di cioccolato bianco
  2. Smarties
  3. Fili di caramello: 100 gr zucchero 1 cucchiaio di acqua
Per le tortine di cup cake
  1. in una terrina sbattere, servendosi di una frusta lo zucchero con il burro precedentemente ammorbidito, sino ad ottenere un composto spumoso, agg un uovo alla volta incorporandolo al resto del composto. Dopo aver messo il secondo uovo, aggiungere la farina setacciata. il latte a filo ed infine il lievito tramite un colino a rete. Continuare con la frusta sino ad ottenere un composto liscio senza grumi (fig.1).
  2. Prendere l’apposita teglia per cup cake, mettere i pirottini di carta, inserire in ogni pirottino un cucchiaio colmo di composto riempendoli x 2/3.
  3. Infornare per 15 mn a 170 gradi. Lasciare raffreddare completamente prima di decorarli (fig.2).
Per il frosting al cioccolato
  1. inserire la panna in freezer per mezz’ora.
  2. mettere a bagno in acqua fredda la gelatina per 10 min.
  3. Montare con lo sbattitore elettrico la panna insieme allo zucchero, agg la nutella il cacao e la gelatina strizzata, continuare a sbattere per qualche minuto sino ad ottenere un composto ben montato (fig.3).
  4. Mettere in frigo almeno per mezz’ora.
Per il caramello
  1. Porre su fuoco basso in un pentolino lo zucchero e l’acqua sino ad ottenere il tipico colore e consistenza del caramello. Preparare, aiutandosi con un cucchiaio ed un foglio di carta forno i fili da porre sui cup cake (fig.4).
  2. A questo punto inserire la crema al cioccolato in un sacche a poche prendere i cup cake freddi, e decorarli con la crema, la granella, gli smarties ed i fili di caramello secondo la propria fantasia. Tenere in frigo.
Utensili
  1. Teglia per cup cake
  2. Pirottini per cup cake
  3. I cup cake si possono decorare con frosting di gusti diversi e colorati. Preparare le creme in anticipo, e tenerle in frigo più tempo per ottenere una migliore consistenza.
  4. Più semplice prepararli che leggerli... parola di Pina Cucina con… Amore
C.R.A.L. Città Metropolitana di Messina https://www.cralprovme.it/