“Pina… cucina con amore” – 42° ricetta: “Ruote estive”

Ruote estive
Serves 6
Stampa
Preparazione
15 min
Preparazione
15 min
Ingredienti
  1. ½ chilo pasta formato ruote
  2. 1 zucchina media
  3. 1 scatoletta di tonno grande
  4. 12 pomodorini piccadilly
  5. 1 cucchiaio di capperi
  6. 3/4 filetti acciughe sott’olio
  7. 100 gr provoletta dolce
  8. 40 gr parmigiano
  9. 50 gr pecorino romano
  10. glassa di aceto balsamico q.b.
  11. 10 foglie di basilico
  12. 1 spicchio di aglio
  13. origano q.b.
  14. 50 gr circa di olio evo
  15. sale q.b.
Istruzioni
  1. Prendere una boule grande, dovrà successivamente contenere anche la pasta.
  2. Tagliare a pezzetti piccoli i pomodori, metterli nella boule, aggiungere l’olio, il parmigiano, il pecorino, i capperi, 7 foglie di basilico spezzettate, la provoletta a tocchetti, il tonno, l’aglio, un filo di glassa e l’origano (fig.1). Lasciare riposare il composto in frigo per almeno un paio di ore.
  3. Tagliare la zucchina a rondelle sottili servendosi della mandolina (fig.2) ed inserirle nella pentola dove avremmo messo l’acqua per cuocere la pasta.
  4. Portare l’acqua, insieme alle zucchine a bollore (fig.3), e calare la pasta.
  5. Nel frattempo prendere una padella, metterla su fuoco dolce qualche minuto con un po di olio e le acciughe, appena quest’ultime saranno sciolte, spegnere.
  6. Scolare la pasta insieme alle zucchine, saltarla per qualche minuto nella padella con le acciughe e versarla nella boule con il composto precedentemente preparato, avendo cura di togliere l’aglio e di aggiustare di sale.
  7. Servire con qualche foglia di basilico ed un filo di olio.
Note
  1. Consiglio: il composto di pomodorini può essere preparato al mattino presto per tenerlo in frigo un tempo maggiore. Il sale va aggiunto all’ultimo. Se vi piace potete aggiungere al piatto finito una spolverata di scorza di limone grattugiata.
C.R.A.L. Città Metropolitana di Messina http://www.cralprovme.it/

“Pina… cucina con amore” – 33° ricetta: “Riso venere al finocchietto selvatico con zucchine gamberetti e pomodorini confit”

Riso venere al finocchietto selvatico con zucchine gamberetti e pomodorini confit
Serves 6
Primo piatto
Stampa
Preparazione
30 min
Cottura
1 hr
Total Time
1 hr 30 min
Preparazione
30 min
Cottura
1 hr
Total Time
1 hr 30 min
Ingredienti
  1. 1 pacchetto di riso venere
  2. 2 zucchine medie
  3. 400 gr gamberetti sgusciati o surgelati
  4. 2 mazzetti di finocchietto selvatico
  5. 1 cipolla
  6. 2 spicchi di aglio
  7. 2 acciughe sott’olio
  8. 20 pomodorini piccadilly
  9. mandorle a scaglie (facoltative)
  10. zucchero di canna q.b.
  11. aromi vari (timo origano basilico)
  12. sale, pepe, olio evo
Istruzioni
  1. In una capiente casseruola mettere il riso a bollire in acqua salata per circa 40 minuti.
  2. Scolare, condire con un filo di olio e mettere da parte.
  3. Accendere il forno a 160°.
  4. Tagliare nel senso della lunghezza i pomodorini, levare i semi, ed adagiarli, rivolti verso l’alto, su una leccarda da forno rivestita con carta forno oleata.
  5. Preparare un trito con gli aromi e ½ spicchio di aglio. Porre il trito su ogni pomodorino, agg l’origano, un velo di zucchero di canna ed un filo di olio (fig.1).
  6. Infornare per 1 ora e 20 min, sino a caramelizzazione (fig. 2).
  7. In una padella grande mettere l’olio, la cipolla tritata, le acciughe e l’aglio tagliato finemente. Lasciare imbiondire, aggiungere le zucchine tagliate a tocchetti, le punte del finocchietto spezzettate, sale e pepe q.b. ed un bicchiere di acqua (fig. 3).
  8. Coprire e stufare a fuoco dolce per circa mezz’ora, fino ad assorbimento dell’acqua. Quasi a fine cottura inserire i gamberetti freschi, lasciandone qualcuno per l’impiattamento, (se si utilizzano quelli congelati metterli per pochi minuti in un padellino senza agg. acqua).
  9. Cuocere il sughetto ancora per 5 minuti, agg. il riso ed amalgamare tutti gli ingredienti. A questo punto si è pronti per impiattare, come in foto copertina o come la nostra fantasia ci detta.
Note
  1. Consiglio: tutte le preparazioni possono essere cucinate prima. Alla fine rimarrà solo l’assemblamento in padella degli ingredienti e l’impiattamento. Il piatto risulta ottimo anche se preparato con un buon riso carnaroli.
C.R.A.L. Città Metropolitana di Messina http://www.cralprovme.it/

“Pina… cucina con amore” – 32° ricetta: “Girelle di uova con salsa di rucola e insalatina in agrodolce”

Girelle di uova con salsa di rucola e insalatina in agrodolce
Serves 6
Secondo piatto buono leggero e colorato
Stampa
Preparazione
30 min
Preparazione
30 min
Ingredienti
  1. 8 uova
  2. 2 cucchiai colmi parmigiano
  3. ½ bicchiere latte
  4. sale, pepe, q.b.
  5. 150 gr prosciutto cotto alla brace
  6. 6 sottilette
  7. olio evo q.b.
  8. insalatina novella
  9. cubetti pane tostato (facoltativi)
  10. 100 gr di feta
  11. glassa balsamico
Per la salsa di rucola
  1. 70 gr rucola
  2. 30 gr parmigiano
  3. 30 gr pecorino romano
  4. 80 gr olio
  5. sale q.b.
  6. 1 punta di cucchiaino di zucchero
per decorare
  1. pomodorini q.b.
Istruzioni
  1. In un frullatore poniamo la rucola con il parmigiano, il pecorino l’olio, il sale e lo zucchero (fig.1).
  2. Frulliamo il tutto sino ad ottenere una crema densa, se è il caso aggiungere un po di olio, e mettiamo da parte (fig.2).
  3. Accendiamo il forno a 180°.
  4. In una terrina sbattiamo le uova, aggiungiamo il latte, il parmigiano, il sale ed il pepe, amalgamiamo e versiamo nella leccarda da forno ricoperta di carta forno oleata (fig.3).
  5. Infornare per circa 10 minuti. Quando vediamo la frittata rappresa, ma non troppo cotta, la usciamo dal forno e, la passiamo su un piano di lavoro insieme alla carta forno.
  6. A questo punto la farciamo adagiando per tutta la larghezza il prosciutto, le sottilette ed una spolverata di parmigiano. Aiutandoci con la carta forno la chiudiamo arrotolandola su se stessa sino a formare un salame (fig.4).
  7. Conserviamo il salane in frigo un paio di ore ed al momento di servire lo tagliamo a fettine di 1 cm e lo scaldiamo in forno 5 minuti (fig.5).
  8. Nel frattempo condiamo l’insalatina verde con olio, sale, tocchetti di pane tostato, feta sbriciolata e glassa di balsamico.
  9. Usciamo le girelle dal forno ed impiattiamo come in foto, con l’insalata, il pesto di rucola e qualche pomodorino.
Note
  1. Secondo piatto buono, leggero e colorato. Adatto anche ad essere presentato in un buffet di antipasti. Si può preparare in anticipo. La salsa di rucola con l’aggiunta di pinoli può essere utilizzata sui crostini di pane o su un piatto di pasta al pomodoro.
C.R.A.L. Città Metropolitana di Messina http://www.cralprovme.it/

Le ricette di Pina Giarraffa

Dopo il successo del corso di cucina “Pina… cucina con amore“, il CRAL pensa di fare cosa gradita ospitando, in una sezione del sito, una rubrica settimanale curata da Pina Giarraffa che suggerirà una ricetta culinaria con la quale cimentarsi.

Questa la presentazione dell’autrice della rubrica:

cuocaSalve a tutti, sono Pina Giarraffa, non una chef, ma una donna che ama cucinare, da oggi condividerò con voi la mia passione.

Ogni settimana troverete sul sito del CRAL una ricetta da poter preparare e gustare con la vostra famiglia ed i vostri amici.

Insieme al CRAL abbiamo organizzato dei “Corsi di cucina” presso la scuola Antonello di Messina.

Vi raccomando cucinate ma… con Amore!


 Antipasti antipasti


 

 

 

 

primiPrimi piatti


 

 

 

 

Secondo_piatto004Secondi piatti


 

 

 

 

dolcidessertDolci e dessert