“Pina… cucina con amore!” – 23° ricetta: “Cannelloni ricotta e spinaci”

Cannelloni ricotta e spinaci
Serves 8
Primo piatto
Stampa
Total Time
40 min
Total Time
40 min
Ingredienti
  1. 1 conf cannelloni secchi
  2. 1 busta spinaci filanti surgelata
  3. 1 busta cubetti spinaci surgelata
  4. 500 gr ricotta pecora
  5. 50 gr parmigiano
  6. 50 gr pecorino romano
  7. 1 uovo
  8. Noce moscata q.b.
  9. 1 lt salsa di pomodoro
  10. Parmigiano q.b.
Utensili
  1. sacche a poche
Istruzioni
  1. Cuocere in una padella le due buste di spinaci cosi come indicato nelle confezioni e lasciare raffreddare.
  2. Cucinare la salsa di pomodoro agg sale, un pizzico di zucchero, olio e metterla da parte.
  3. Frullare gli spinaci freddi con la ricotta asciutta, l’uovo, la noce moscata, il parmigiano, il pecorino, sino ad ottenere un composto omogeneo e compatto. (fig.1)
  4. Riempire la sacche a poche con il ripieno di spinaci. (fig.2)
  5. Tagliare la punta ottenendo un foro di 1 cm, inserirlo nei cannelloni e riempirli (fig.3), allinearli nella teglia da forno, dove precedentemente avremmo messo qualche cucchiaio di pomodoro con un po di olio evo. (fig.4)
  6. Dopo aver riempito la teglia con i cannelloni, versare sopra il restante pomodoro (fig.5), spolverare di parmigiano (fig.6) ed infornare in forno caldo a 180 gradi per circa 40 min.
  7. Servire caldi.
Note
  1. Consiglio: un ottimo e leggero primo piatto da poter preparare anche la sera precedente conservando la teglia in frigo coperta con la pellicola, pronta da infornare prima del pranzo. Se non avete la sacche a poche utilizzate un piccolo cucchiaino per riempire i cannelloni.
C.R.A.L. Città Metropolitana di Messina http://www.cralprovme.it/

Posted in Attività, Le Ricette di Pina Giarraffa, Primi piatti.

One Comment

  1. Pingback: Le ricette di Pina Giarraffa | C.R.A.L. Provincia di Messina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.