“Pina… cucina con amore” – 21° ricetta: “Ciambella di anellini palermitani al profumo di finocchietto selvatico e melanzane”

Ciambella di anellini palermitani al profumo di finocchietto selvatico e melanzane
Serves 6
Primo piatto
Stampa
Cottura
20 min
Total Time
40 min
Cottura
20 min
Total Time
40 min
Ingredienti
  1. 4 melanzane lunghe
  2. 600 gr pasta anellini
  3. 1 lt e ½ salsa di pomodoro
  4. 3 cucchiai di concentrato di pomodoro
  5. 5/6 acciughe sott’olio
  6. 1 cipollotto fresco
  7. 1 spicchio di aglio
  8. 1 mazzetto finocchietto selvatico
  9. 1 etto mortadella a cubetti
  10. 1 etto provoletta a cubetti
  11. Parmigiano grattugiato q.b.
  12. Olio evo q.b.
  13. Pangrattato q.b
Per decorare
  1. 2 pomodorini ciliegino
  2. Foglie basilico, parmigiano e finocchietto
Utensili
  1. tortiera a ciambella
Istruzioni
  1. lavare il finocchietto, lessarlo in acqua salata e tagliarlo a pezzetti piccoli.
  2. Tagliare le melanzane a fette friggerle e lascarle a perdere l’olio.
  3. Mettere una pentola su fuoco dolce con olio, aglio e cipollotto tagliato finemente, agg. le acciughe, mescolare fino a ridurle in poltiglia. Agg. il concentrato di pomodoro, il finocchietto selvatico a pezzetti, precedentemente lessato, la salsa di pomodoro, sale pepe e far cuocere per circa un ora.
  4. Cuocere gli anellini in abbondante acqua salata, scolarli, condirli con ¾ di sugo al finocchietto, agg. la provoletta, la mortadella, il parmigiano e amalgamare.
  5. Prendere la tortiera a ciambella, oliarla per bene e cospargerla di pangrattato. (fig.1)
  6. Ricoprirla completamente con le melanzane fritte lasciandole trasbordare (fig.2).
  7. Mettere la pasta condita, agg. il sugo rimasto, e chiudere le melanzane a corona (fig.3)
Infornare per 20 minuti in forno caldo a 180°
  1. Uscire la pasta dal forno, lasciare intiepidire e capovolgerla su un piatto da portata.
  2. Servire tiepida.
Note
  1. CONSIGLIO: Per garantire la perfetta uscita della ciambella è importante la procedura dell’olio e del pangrattato ed aspettare 10 min prima di capovolgerla.
  2. Per una cena più chic si possono preparare le monoporzioni (fig.4) seguendo lo stesso procedimento.
C.R.A.L. Città Metropolitana di Messina http://www.cralprovme.it/
Pubblicato in Attività, Le Ricette di Pina Giarraffa, News, Primi piatti e taggato , .

Un commento

  1. Pingback: Le ricette di Pina Giarraffa | C.R.A.L. Provincia di Messina

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.